100° anniversario dell’esecuzione di James Connolly

Oggi (12 maggio), segna il 100 ° anniversario dell’esecuzione di James Connolly, da parte dell’esercito britannico per fucilazione. Connolly venne fucilato a causa del suo ruolo dirigente nell’insurrezione della Pasqua del 1916 a Dublino.

James Connolly era un marxista, un socialista rivoluzionario e un internazionalista. La sua vita è stata una vita dedicata all’incessante lotta per far avanzare gli interessi della classe operaia e per rovesciare l’ordine sociale esistente. Nato a Edimburgo nel 1868 nelle classe lavoratrice, Connolly fu in gran parte un autodidatta. Nonostante una vita di miseria e povertà, Connolly divenne un brillante oratore, scrittore, polemista e organizzatore. Oltre a rendere un contributo originale alle idee del marxismo, Connolly fu un dirigente dei lavoratori in Irlanda, Scozia e Stati Uniti.

Dopo la sua morte, le sue idee di solidarietà internazionale, unità della classe lavoratrice e socialismo sono state distorti da molti che tentano di appropriarsi di questo grande rivoluzionario. In tanti hanno consapevolmente tentato di trascurare o ignorare il suo ruolo nelle lotte nei primi anni dello scorso secolo. Quest’anno, le commemorazioni ufficiali per l’anniversario della Pasqua del 1916 prestano poca attenzione a Connolly e al suo pensiero politico.

Questo accade per una sola ragione ! La vita e l’opera di Connolly interamente dedicata alla lotta a favore della classe operaia e per il socialismo hanno rappresentato e rappresentano tutt’ora una minaccia per l’ordine sociale esistente. Una minaccia che la classe dominante Irlandese tenta di scongiurare provando a far dimenticare la figura di questo grande rivoluzionario.

Per chi volesse approfondire segnaliamo questi tre articoli, in Inglese, sulla vita ed il pensiero politico di James Connolly.

http://socialistparty.ie/2016/05/bold-brave-undaunted-james-connollys-socialist-legacy/

http://www.socialismtoday.org/100/connolly.html

http://www.socialistworld.net/mob/doc/4724