Spagna grande successo per la campagna di solidarietà internazionale

Abbiamo pubblicato qualche tempo addietro l’appello del Sindacato de Estudiantes che ha organizzato lo storico sciopero generale degli studenti che si è tenuto il 26 ottobre http://lnx.associazionecontrocorrente.org/site/?p=3535. Lo sciopero ha visto la partecipazione di più di 200 mila giovani scesi in piazza per manifestare. Questo sciopero rappresenta un punto di svolta decisivo nella situazione politica spagnola e un importante esempio del grado di lotta e conflittualità che studenti e lavoratori sono pronti a mettere in campo per resistere agli attacchi del governo di destra di Mariano Rajoy.

Nelle settimane che hanno preceduto lo sciopero, e il giorno stesso, il CWI ha lavorato per organizzare a livello mondiale la solidarietà internazionale e il sostegno allo sciopero. Lo abbiamo fatto non soltanto con dichiarazioni scritte, ma organizzando iniziative di lotta. In ben 25 paesi le sezioni del CWI hanno organizzato attività e iniziative nelle università e davanti alle sedi delle ambasciate e dei consolati spagnoli.

Pochi giorni prima del 26, e il 26 stesso, le sezioni del CWI hanno organizzato iniziative di lotta in Australia (Melbourne), Belgio (Bruxelles, Gent e Liegi), Svezia (Stoccolma), Hong Kong, Grecia (Atene e Tessalonica), Italia (Genova e Salerno), India (Pune), Stati Uniti (New York), Inghilterra e Galles (ambasciata di Londra e varie università a livello nazionale), Scozia (ambasciata di Edimburgo e università del paese), Portogallo (Lisbona). In Germania, l’SAV (CWI) ha organizzato una bella manifestazione verso l’ambasciata spagnola a Berlino, così come picchetti e attività ad Amburgo e Kassel.

Nei giorni e nelle settimane che hanno preceduto questo sciopero si sono svolte numerose riunioni e assemblee per mostrare la solidarietà con lo sciopero attraverso foto e video-messaggi. Foto e video di queste riunioni sono state inviate dall’Austria, dal Brasile (Rio, Parana e Santos), Israele e Palestina, Cile, Malesia, Taiwan, Irlanda, Sud Africa, Polonia, Francia, Quebec e Nigeria. Membri del parlamento irlandese e consiglieri comunali irlandesi, svedesi, tedeschi, greci e statunitensi hanno inviato dei video messaggi. In Germania, la compagna Lucy Redler, della direzione nazionale della Linke, ha proposto una mozione di solidarietà che è stata adottata all’unanimità.

Di particolare importanza è stata l’iniziativa organizzata al consolato spagnolo di Hong Kong da Socialist Action (CWI). I compagni hanno subito un violento attacco dal Console Generale spagnolo, alcuni oratori nelle manifestazioni spagnole del 26 hanno inviato messaggi di sostegno e supporto ai compagni di Socialist Action, ma anche ai militanti di Jobstown, accusati di ‘sequestro di persona’ per il ‘crimine’ di aver protestato.

Izquierda Revolucionaria, i cui militanti fanno parte della direzione del Sindicato de Estudiantes, hanno dal canto loro organizzato la solidarietà e il sostegno internazionale a questo sciopero dal Venezuela e dal Messico.Vogliamo inviare un messaggio di ringraziamento a tutti i membri del CWI e a tutti coloro che hanno collaborato a questa straordinaria campagna di solidarietà, che ha rimesso l’internazionalismo all’ordine del giorno.

Qui sotto pubblichiamo una piccola selezione di foto e video di questa campagna. Molte altre possono essere visionate sul sito web del Sindicato de Estudiantes  http://www.sindicatodeestudiantes.net/