IRLANDA solidali con gli attivisti sotto processo

18 attivisti del movimento contro la tassa sull’acqua, tra cui il parlamentaredell’Anti-Austerity Alliance Paul Murphy (più volte in Italia su invito di ControCorrente per partecipare a incontri e manifestazioni del Movimento NoTAV e della FIOM) e 2 consiglieri comunali sono stati rinviati a giudizio per una manifestazione del novembre 2014, in cui un gruppo di manifestanti bloccò per alcune ore l’auto dell’allora vice primo ministro Joan Burton (Partito Laburista). Il processo inizierà il 24 aprile. La tassa sull’acqua era stata introdotta in Irlanda dopo anni di politiche di austerity e dopo che governo e media avevano annunciato la dine della crisi economica, suscitando una reazione di massa, che ha costretto la politica a congelare la misura. Oggi la politica, con l’aiuto di magistratura e polizia, cercano di arginare la sconfitta mediante la repressione. Già l’opposizione dei cittadini all’installazione dei contatori dell’acqua nelle abitazioni private aveva visto azioni brutali da parte della polizia e delle guardie private assoldate dall’azienda vincitrice dell’appalto, di proprietà di un magnate dei media irlandesi, così come sono emerse notizie circa una massiccia attività di spionaggio poliziesco nei confronti degli attivisti del movimento e di alcuni degli imputati (per altre informazioni vedi la pagina Facebook Jobstown not guilty). L’Associazione ControCorrente aderisce alla campagna di solidarietà internazionale verso gli imputati di Jobstown, a cui hanno già aderito Jean-Luc Melenchon (fondatore del Parti de Gauche), Yannis Varoufakis (ex Ministro delle Finanze greco), Noam Chomsky e Angela Davis, storica figura del movimento afroamericano negli Stati Uniti. Si allega l’appello a cui chiediamo una firma (comprensiva anche di eventuale incarico o ruolo pubblico). Pubblichiamo la lettera, con le prime adesioni raccolte, che stamattina abbiamo inviato al Ministro della Giustizia e vice Primo Ministro irlandese Frances Fitzgerald protestando contro la criminalizzazione del movimento ed esprimendo solidarietà agli attivisti sotto processo. Chi volesse aderire può scriverci a info@associazionecontrocorrente.org, indicando nome, cognome ed eventuale ruolo politico, sindacale, associativo o professionale.

Frances Fitzgerald,
Dept. of Justice and Equality,
51, St. Stephen’s Green,
Dublin 2,
D02 HK52
Ireland

We have heard about the trial of activists from the anti-water charges movement. We consider it unacceptable that a democratic and peaceful movement should be criminalised and some of its activists put on trial for having participated in a protest action which did not involve any aggression against any person and no violence of any kind. We therefore express our full solidarity with the movement and the activists facing trial and we demand an end to what we consider an unacceptable form of criminalisation of democratic social opposition to the austerity policies promoted by the Irish government.

Siamo stati informati del processo contro gli attivisti del Movimento contro i water charges. Consideriamo inaccettabile che un movimento democratico e pacifico venga criminalizzato e che alcuni suoi esponenti vengano processati per aver partecipato a un’azione di protesta in cui non si è manifestata alcuna aggressione alle persone né alcun tipo di violenza. Per questo esprimiamo la nostra piena solidarietà al movimento, agli attivisti sotto processo e chiediamo di mettere termine a quella che consideriamo una forma di inaccettabile criminalizzazione dell’opposizione sociale democratica alle politiche di austerità promosse dal governo irlandese.

Bruno Manganaro, Central Committee FIOM CGIL, Maurizio Rimassa, National Executive USB Lavoro Privato, Nicoletta Dosio, NoTAV movement Val di Susa, Vittorio Agnoletto, former MEP GUE/NGL, Enzo Di Salvatore, Professor of Constitutional Law Università di Teramo, Alì Ghaderi, Person responsible for Foreign Affairs Iranian People’s Fedaian, Marco Veruggio, Spokeperson, Associazione ControCorrente, Giuliano Brunetti, National Executive Associazione ControCorrente, Valeryia Parkhomenko, National Executive Associazione ControCorrente, Michele Schifone, Coordinator USB Trasporti Piemonte, Antonio Bruno, City councillor, Genova Piero Acquilino, Executive Committee FIOM CGIL Genova, Stefano Rolandi, Resistenze Internazionali Genova, Massimo Amadori, Resistenze Internazionali Bologna, Delia Carloni, Resistenze Internazionali Salerno, Antongiulio Mannoni, Executive Committee Camera del Lavoro Genova, Pablo Ghaderi, Esecutive UDU Teramo