JOBSTOWN Il verdetto: assolti tutti gli imputati!

In una pesante sconfitta per l’istituzione politica e la classe dirigente irlandese, la giuria del caso #jobstownnotguilty in Irlanda ha trovato tutti i 6 imputati non colpevoli della accusa di “sequestro” dell’ex vice primo ministro Joan Burton durante una protesta spontanea contro la tassa sull’acqua e l’austerità, nel quartiere operaio di Jobstown, a Tallaght, nel sud ovest di Dublino.

Tra gli imputati Paul Murphy, Solidarity TD (MP), e membro del Partito socialista (CWI in Irlanda), Kieran Mahon e Mick Murphy, consiglieri di Solidarity e membri del Partito Socialista. Sotto accusa anche Mick Banks e Scott Masterson.

Questa sconfitta del tentativo dell’establishment di punire la classe operaia e i socialisti per la loro vittoriosa battaglia contro la tassa sull’acqua è un traguardo storico per la lotta della classe operaia, così come per Solidarity, il Partito Socialista e il CWI e tutti gli altri coinvolti.
Di seguito pubblichiamo un breve video registrato subito dopo l’emissione del verdetto.

Il CWI desidera ringraziare tutti i compagni nelle sezioni di tutto il mondo, che hanno organizzato forti campagne di solidarietà internazionale negli ultimi mesi contro questo ignobile attacco ai diritti democratici.