La più grande scuola internazionale del CWI-CIL culmina nel congresso di unificazione

“Questa è stata la scuola più grande che il CWI abbia mai organizzato”, ha dichiarato Peter Taaffe, del Segretariato Internazionale del Comitato per un’Internazionale dei Lavoratori (CWI), in occasione dell’apertura (insieme a Juan Ignacio Ramos, segretario generale di Izquierda Revolucionaria in Spagna) del congresso speciale di unificazione al termine di una settimana storica per la CWI e Izquierda Revolucionaria. L‘impatto di questa riunione estremamente promettente non si è rispecchiata solo nei numeri, ma anche nel livello politico delle discussioni e dell’atmosfera elettrica che è respirata durante l’evento.

Vedi la galleria fotografica qui

Oltre 400 socialisti rivoluzionari provenienti da 31 paesi hanno frequentato la scuola, in alcuni casi rispecchiando i passi in avanti fatti dal CWI nel recente periodo. Una rappresentanza numerosa e vivace da Socialiste Alternative negli Stati Uniti, che ha visto una crescita negli ultimi anni sulla base della battaglia di successo per 15 dollari in una serie di città chiave e la storica elezione e la rielezione di Kshama Sawant a Seattle City Consiglio, ha lasciato una chiara impronta sull’evento.

La scuola si è aperta con una discussione plenaria sulla situazione in Europa, introdotta da Peter Taaffe a cui è seguita la risposta di Tony Saunois. I temi che si sono sviluppati in questa discussione – la natura irrisolta e strutturale della crisi in atto del capitalismo, l’aumento di nuove formazioni di sinistra in un certo numero di paesi chiave e l’importanza della leadership socialista, sia nella lotta contro l’austerità nelle comunità e nei luoghi di lavoro, sia per offrire un’alternativa marxista alle dirigenze riformiste nei movimenti di massa dei lavoratori e dei giovani – sono stati centrali a tutte le discussioni durante la settimana.

La scuola è stata testimone di come CWI e Izquierda Revolucionaria in Gran Bretagna, nello Stato spagnolo, in Germania, in Brasile, in Francia e altrove, si sono avvicinate ai movimenti di massa intorno a nuovi partiti e leader di sinistra, da Corbyn a PSOL (partito di socialismo e libertà – Brasile). Il nostro approccio unico – un impegno positivo per costruire questi movimenti partendo da forti partiti di massa della classe operaia, unito ad una onesta critica dei limiti del riformismo e della difesa di un programma socialista e internazionalista – ha permesso alle nostre forze di diventare fattori sempre più significativi all’interno e intorno a questi sviluppi.

Compagni provenienti da Sudafrica, Grecia e altri paesi hanno spiegato come, nonostante l’assenza in questa fase di tali forze di massa, i marxisti possano svolgere un ruolo guida nei vari tentativi di raccogliere le forze dalle fila del movimento per la costruzione di alternative politiche di massa che possano subire una rapida crescita e sviluppo.

Le sessioni plenarie si sono svolte anche sulle Prospettive Mondiali (introdotto da Hannah Sell seguita da Robert Bechert), Femminismo Socialista (di Judy Beishon) e Costruire il CWI (introdotto da Clayre Doyle). Sono state organizzate oltre 20 commissioni per tutta la settimana che hanno esaminato in profondità le principali questioni politiche e teoriche e le prospettive e il lavoro del CWI in vari paesi.

Costruire una vittoriosa leadership rivoluzionaria

La scuola si è svolta immediatamente dopo l’assoluzione degli imputati Jobstown in Irlanda, tra cui Paul Murphy e altri due membri del CWI irlandese. Questa campagna, in cui il CWI si è mobilitata a livello internazionale, è stata una grande vittoria. Accanto al ruolo guida dei membri del Partito Socialista nella lotta di massa in Irlanda contro la tassa sull’acqua imposte dalla troika, dove un boicottaggio di massa ha portato al ritiro della tassa, questa vittoria sottolinea l’importanza di una guida costante e socialista per la conduzione di battaglie di classe di successo.

Lo stesso si può dire per le vittorie raggiunte negli Stati Uniti sotto la guida di Socialiste Alternative, dove l’elezione di Kshama Sawant nel 2013 a Seattle City Council, come primo rappresentante pubblico apertamente socialista in quella città da un secolo, ha messo definitivamente la CWI sulla mappa nel “ventre della bestia”. Il ruolo guida di Socialiste Alternative ha assicurato a Seattle di essere la prima grande città a conquistare il salario minimo di $15, spingendo un movimento di massa che si diffondeva in tutto il paese. Poco prima della scuola, Minneapolis ha conquistato anch’essa il salario minimo, di nuovo guidata da Socialiste Alternative, tra cui Ginger Jentzen, candidato SA nelle elezioni del consiglio di questo prossimo novembre. Con l’esempio dei nostri compagni irlandesi, SA negli Stati Uniti mostra come usare le posizioni guadagnate nelle istituzioni capitalistiche: non per subordinare o cedere la lotta nelle strade e nei luoghi di lavoro, ma per ingrandire e rafforzare le lotte.

La leadership dei membri di Izquierda Revolucionaria nel Sindicato de Estudiantes (sindacato degli studenti) – attraverso mobilitazioni di massa ripetute e scioperi generali – è stata fondamentale anche per la recente sconfitta degli esami di “rivalutazione” ispirata dal partito del governo PP.

Confrontiamo queste vittorie e le lotte di massa di forti principi con la vergognosa politica di demobilitazione e collaborazione di classe attuata dalla maggioranza dei leader sindacali del mondo. Le discussioni della scuola e l’unificazione storica con IR saranno importanti pietre miliari nella costruzione del CWI durante le prossime battaglie di classe a livello internazionale.

L’energia, la fiducia e l’entusiasmo che ha risuonato in tutti i ranghi del CWI come conseguenza di queste vittorie e della storica riunificazione delle nostre forze con Izquierda Revolucionaria in Spagna, Messico e Venezuela, hanno impostato il tenore di questa scuola indimenticabile.

Raduno di 600 persone in difesa di ottobre a Barcellona

Durante il corso della scuola, che si svolgeva al di fuori di Barcellona, ​​il CWI e IR hanno preso l’iniziativa audace di tenere un’assemblea pubblica nel centro di Barcellona per celebrare il centenario della Rivoluzione d’Ottobre del 1917. Oltre 600 persone hanno partecipato all’evento nel caldo luglio di Barcellona, ​​per ascoltare Ana Garcia, Paul Murphy, Juan Ignacio Ramos, Peter Taaffe e Kshama Sawant.

Unificazione – Rafforzare le nostre forze per il futuro

La partecipazione dei compagni di IR ha arricchito il corso di tutta la scuola, con i contributi fondamentali sull’Europa, sulla questione nazionale, sul sindacato e sul lavoro giovanile e sull’ascesa di nuove formazioni di sinistra.

L’ultimo giorno della scuola è stato organizzato un congresso speciale di unificazione. I delegati eletti dagli organi democratici delle sezioni nazionali della CWI e l’IR hanno votato un documento che illustra le basi politiche per l’unificazione e ha eletto tra i membri principali di IR il Comitato Esecutivo Internazionale del CWI.

Il congresso di unificazione è stato aperto e chiuso da Peter Taaffe e Juan Ignacio Ramos. Compagni giovani e vecchi, dallo stato spagnolo, dal Messico, dal Venezuela, dalla Gran Bretagna, dalla Germania, dalla Grecia, dal Belgio e dagli Stati Uniti, hanno parlato in una riunione gioiosa ma seria. Dopo 25 anni di separazione, questo congresso non era caratterizzato da nostalgia ma dalla forza e la fiducia per il futuro.

Il “ritorno a casa”, come è stato ripetutamente descritto, di IR nel CWI, è ben più che la rettifica di un errore storico e molto più che l’aggiunta di centinaia di membri di IR ai ranghi militanti della CWI. Rappresenta un rafforzamento qualitativo del CWI e della sua capacità di intervenire e di influenzare gli eventi nel prossimo periodo.

È un’unificazione conseguenza dalla crisi capitalista, che ha messo a dura prova tutte le tendenze rivoluzionarie e i venti rivoluzionari che soffiano in tutto il mondo. Tra le crisi, le suddivisioni e il pessimismo che invadono la maggior parte della restante sinistra in questo periodo, questa unificazione delle nostre forze, di forti principi ed accolta con entusiasmo, sarà notata da lavoratori, giovani e rivoluzionari in tutto il mondo alla ricerca di una potente alternativa socialista. Li invitiamo tutti a contattare, discutere e combattere con noi, per costruire un mondiale partito di massa rivoluzionario.