MAFIA, NEOFASCISMO E GRANDE CAPITALE

Nelle recenti elezioni comunali a Ostia i neofascisti di Casapound hanno ottenuto un risultato importante. In tutta Italia, Roma in primis, questa organizzazione di estrema destra sta pericolosamente crescendo. Dispone di ingenti mezzi per poter organizzare campagne elettorali in tutte le città e paesi in cui è presente. Da chi è finanziato questo piccolo gruppo nazifascista? Chi sono i suoi sostenitori?

Da numerose inchieste dell’ “Espresso” sappiamo che Casapound, così come Forza Nuova, è abbondantemente finanziata e sostenuta da potenti gruppi imprenditoriali. Nel caso di Casapound si tratta di gruppi per lo più legati al grande capitale francese, legati anche al Front National di Marine Le Pen. Sappiamo per esempio che la catena di ristorazione ‘carrè francaise’ ha stretti legami con l’estrema destra francese e con Casapound, la stessa cosa si può dire della grande catena di Gioielli ‘stroili oro’, che ha sede in Friuli.

Le aziende capitalistiche che finanziano Casapound sono tantissime e non si limitano a quelle citate. Per chi volesse saperne di più rimandiamo alla lettura degli articoli che l’”Espresso” ha scritto sull’argomento. Ma i camerati dell’estrema destra romana non si limitano a prendere soldi dai capitalisti francesi: Casapound stessa ha infatti numerose attività imprenditoriali con le quali finanzia il partito, prima fra tutte la catena di negozi Pivert, rappresentata dalla modella Nina Moric. Sappiano inoltre che l’estrema destra italiana, tanto Forza Nuova quanto Casapound, ricevono soldi da Putin e da numerosi oligarchi russi.

Ma i finanziamenti dei nazifascisti italiani non finiscono qui: a Roma infatti Casapound è sostenuta da elementi malavitosi legati al clan dei Casamonica, in particolare la famiglia Spada, legata a diversi boss mafiosi della capitale. Ad Ostia gli Spada hanno sostenuto esplicitamente la campagna elettorale dei fascisti. Vogliamo far notare che questa famiglia mafiosa è di origini sinti, un’etnia che l’estrema destra disprezza. Evidentemente i neofascisti odiano rom e sinti solo quando sono poveri e vivono nelle baracche, con Rom e Sinti provenienti dalle classi dominanti nazisti e fascisti sono i primi a fare affari. I Casamonica hanno le mani impastate in numerose attività economiche delle capitale, lecite ed illecite, in particolare controllano parte dell’industria edile, sono i cosiddetti ‘palazzinari’.

Come già le inchieste di mafia capitale avevano fatto venire alla luce il mondo dell’estrema destra italiana è strettamente collegato alla mafia e alla malavita, oltre che ovviamente al grande capitale. I nazifascisti sono e saranno sempre i peggiori servi del capitalismo e della mafia, che fomentano la guerra fra poveri per favorire i potenti che li finanziano. I fascisti sono i sicari dei padroni, che fanno il lavoro sporco per conto della borghesia. Ogni anno Casapound e Forza Nuova si rendono colpevoli di decine di pestaggi contro immigrati,neri,omosessuali e militanti di sinistra. Il governo non muove un dito contro fascisti e mafiosi perché essi difendono lo stesso sistema che lo stato rappresenta. A dimostrazione del fatto che stato borghese,mafia,capitalismo e fascismo sono strettamente collegati. ù

Sappiamo che solo la rivoluzione potrà distruggere il cancro fascista e mafioso nel nostro paese,non ci sono altre vie.Basta violenza fascista e mafiosa!