Errare è umano perseverare è diabolico

Sinistra Italiana e Rifondazione Comunista incoraggiano la formazione del governo PD-5 stelle per “fermare Salvini e la destra”. Sembra proprio che in Italia la sinistra non voglia imparare dai propri errori passati. La recente storia politica insegna che il ‘meno peggio’ alla fine porta sempre al peggio e che il ‘fronte democratico’ contro le destre non serve a nulla se non a dare più consensi alle destre. Per vent’anni la sinistra italiana ha appoggiato Prodi e gli antenati del PD nel nome della lotta contro Berlusconi, rifondazione comunista era il terzo partito del Paese ed entrò nel governo Prodi per ‘fermare la destra e Berlusconi’. Risultato? La sinistra radicale perse ogni consenso, scomparve come forza politica e Berlusconi aumentò i consensi vincendo le elezioni successive. Davvero vogliamo fare lo stesso errore e regalare a Salvini e alla destra il monopolio dell’opposizione al governo Conte – bis? Compito della sinistra dovrebbe essere quello di costruire l’opposizione ad ogni governo capitalista, non quello sostenere il ‘meno peggio’ alimentando in realtà la crescita futura delle destre.
Il governo PD – 5 stelle prenderà inevitabilmente misure impopolari contro i lavoratori, Salvini aumenterà i suoi consensi e probabilmente vincerà le prossime elezioni assieme alla Meloni e a Berlusconi. Non si sta che rimandando l’inevitabile, cioè un governo di estrema destra. Per fermare davvero Salvini la strada giusta non è quella di fare intrallazzi con i 5 stelle e il PD, ma di fare opposizione nelle piazze a qualsiasi governo del capitale, rilanciando le lotte in difesa degli interessi dei lavoratori, dei migranti, delle donne e dell’ambiente con una prospettiva anticapitalista!