L’UE appoggia golpe di estrema destra in Bolivia

Il parlamento europeo ha approvato il golpe dell’estrema destra in Bolivia, limitandosi a chiedere che vengano fatte nuove elezioni. L’Unione Europea sostiene la presidentessa golpista Jeanina Anez, che si è autoproclamata presidente con l’appoggio dell’esercito e che rappresenta una destra fascista, razzista e colonialista che odia i poveri e gli indigeni.

Una destra di fondamentalisti cristiani nostalgici dell’inquisizione e della caccia alle streghe. Una destra che rappresenta le multunazionali, l’oligarchia bianca, il capitalismo, la mafia e il narcotraffico. Da quando c’è stato il golpe in Bolivia miliari, polizia e bande armate di fascisti hanno scatenato il terrore, assassinando indigeni e militanti di sinistra in tutto il Paese.

Ma l’Unione Europea non dice nulla e appoggia l’estrema destra boliviana, dimostrando ancora una volta di essere una potenza imperialista che difende gli interessi delle multinazionali e depreda i popoli del “terzo mondo”, come accadeva durante il periodo coloniale. Questa Europa è una vergogna!