Categoria: Internazionale

Un nuovo inizio per il CWI-CIL in Italia

  È con rammarico che annunciamo l’uscita dalla sezione italiana del Comitato per un’Internazionale dei Lavoratori CWI-CIL di Marco Veruggio e di alcuni altri compagni che originariamente facevano parte dell’Associazione ControCorrente. Col tempo è diventato chiaro che alcuni di questi compagni si sono allontanati dalla

RUSSIA Vile attacco contro i sindacati

Sono arrivate in questi giorni notizie dalla Bielorussia di attacchi pesanti contro il Sindacato Indipendente dell’Industria elettronica e Radiofonica e nei confronti della Confederazione dei Sindacati Indipendenti della Repubblica. La polizia è entrata dentro i loro uffici, fatto perquisizioni e ha rimosso tutti i computer

VENEZUELA Fermare la Controrivoluzione con una politica Socialista!

Il 30 Luglio scorso si sono tenute in Venezuela le elezioni per l’Assemblea Costituente, convocate dal presidente Maduro alcuni mesi prima. Queste elezioni si sono svolte in un clima sociale e politico tesissimo, dovuto alle mobilitazioni che da alcuni mesi la destra sta organizzando contro

La più grande scuola internazionale del CWI-CIL culmina nel congresso di unificazione

“Questa è stata la scuola più grande che il CWI abbia mai organizzato”, ha dichiarato Peter Taaffe, del Segretariato Internazionale del Comitato per un’Internazionale dei Lavoratori (CWI), in occasione dell’apertura (insieme a Juan Ignacio Ramos, segretario generale di Izquierda Revolucionaria in Spagna) del congresso speciale

Unificazione tra CWI-CIL e Izquierda Revolucionaria

Uno storico rafforzamento delle forze del marxismo Il CWI-CIL (Comitato per un’Internazionale dei Lavoratori) e Izquierda Revolucionaria hanno tenuto un congresso speciale di unificazione il 22 luglio scorso a Barcellona. Questo congresso ha rappresentato la concluzione di un intenso processo di discussioni e scambio e

Elezioni in Gran Bretagna effetto Corbyn

A volta capita nella storia che i vincitori diventino i perdenti  e chi perde il vincitore. Questo e’ quello che è successo nelle elezioni politiche tenutesi in Gran Bretagna l’8 giugno scorso. Il primo ministro Theresa May aveva preso la decisione di andare ad elezioni

JOBSTOWN Il verdetto: assolti tutti gli imputati!

In una pesante sconfitta per l’istituzione politica e la classe dirigente irlandese, la giuria del caso #jobstownnotguilty in Irlanda ha trovato tutti i 6 imputati non colpevoli della accusa di “sequestro” dell’ex vice primo ministro Joan Burton durante una protesta spontanea contro la tassa sull’acqua

SPAGNA Solidarietà con El Militante e il Sindicato de Estudiantes

Pubblichiamo la traduzione dell’appello internazionale in solidarietà con i compagni di El Militante e del Sindicato de Estudiantes, a cui Resistenze Internazionali ha risposto prontamente firmando l’appello in solidarietà e supportando la campagna sui social network. Queste due organizzazioni stanno svolgendo un ruolo cruciale nella

SPAGNA La svolta a sinistra del PSOE

Pedro Sánchez ha trionfato alle primarie del PSOE (Partito Socialista Operaio Spagnolo) con più di 74.000 voti, (il 50%) rispetto alla candidata della corrente di destra, Susana Díaz, rimasta indietro di molto, con il 40%, La vittoria di Pedro Sánchez è una buona notizia per

GRAN BRETAGNA La sconfitta dei conservatori

Pubblichiamo il primo commento del Socialist Party inglese dopo i risultati delle elezioni politiche inglesi dell’8 giugno. Theresa May ha giocato con il fuoco e si è bruciata. Questo è il messaggio che spicca nei titoli di giornali come il Sun e il Daily Mail,