Articoli con tag: comunismo

Perchè il muro di Berlino non c’entra con il comunismo

Trent’anni fa cadeva il muro di Berlino, simbolo dell’oppressione stalinista e della guerra fredda. La caduta del muro di Berlino e il crollo dell’URSS non rappresentano il fallimento del socialismo e del comunismo come ripete da anni la propaganda borghese, ma il fallimento dello stalinismo,

In Evidenza

Il parlamento europeo vota per il revisionismo storico

Due giorni fa il Parlamento europeo ha approvato una risoluzione che paragona il comunismo al nazifascismo, distorcendo completamente la storia. Nella risoluzione il Parlamento Europeo chiede agli Stati membri di rimuovere i simboli comunisti come la falce e martello, auspicandone la messa al bando. Questa

Orazione funebre di Federico Engels ai funerali di Carlo Marx

Nell’anniversario della scomparsa del grande scienziato e rivoluzionario Carlo Marx pubblichiamo l’orazione funebre pronunciata dall’amico di una vita e compagno di lotta Federico Engels durante il funerale svoltosi a Londra. Marx morì povero e relativamente isolato nel lontano 1883. Ciononostante, la sua figura ed il

Sulle Foibe e sul revisionismo storico

Il giorno del ricordo poteva essere un’occasione per riflettere sugli orrori della guerra,dell’odio fra i popoli,del fascismo e del nazionalismo,un’occasione per proporre una riconciliazione e una fraternizzazione fra i popoli slavi e il popolo italiano. Il 10 Febbraio poteva essere un’occasione per ricordare i nostri

RECENSIONE : Proletkult di Wu Ming

Proletkult è l’ultimo romanzo scritto coralmente del collettivo di scrittori Bolognesi Wu Ming. Il romanzo è ambientato nella Mosca del 1927 ed è costruito attorno alla complessa figura del medico, scrittore, filosofo ed ex rivoluzionario russo Aleksandr Bogdanov. La trama del racconto si snoda attorno

Papa Francesco non è “comunista”

  Il personaggio che è stato in questi anni più elogiato a livello mediatico è senza dubbio Papa Francesco, presentato da tutti i media come la sintesi delle migliori virtù dell’uomo; persino buona parte della sinistra italiana, anche quella radicale, si è innamorata di questo